Il fanale oscuro

Un «fanale oscuro» che «getta tenebra su tutti gli oggetti della conoscenza». Soltanto il genio poetico di Baudelaire poteva immaginare una luce che proietta tenebra.
Di cosa si tratta? Del progresso.

In questa rubrica settimanale troveranno spazio parole contro la megamacchina: testi brevi, appunti, cronache di sbieco, episodi storici spazzolati contropelo, segnali di un’umanità clandestina e irriducibile.

Materia prima

  Nel tecnomondo dell’innovazione permanente, persino i nanotubi di carbonio impiegati nei semiconduttori – cioè…

Cantico del gallo artificiale

Il «male minore» è una caduta a precipizio. Lo raccontava una decina di anni fa…

Fine del governo

«Essere governato vuol dire essere, ad ogni azione, ad ogni transazione, ad ogni movimento, annotato,…

Tecnocrati, leccaculi e delinquenti

«Esimio Presidente Draghi, mi scuso in anticipo di queste mie parole. Le sto, infatti, scrivendo…

Data di scadenza

È davvero «l’epoca della superstizione e della magagna» quella in cui bisogna difendersi dalle soluzioni…